Misure straordinarie per l'anno 2009 - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Misure straordinarie per l'anno 2009 - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

 

FONDO STRAORDINARIO PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

 

COS'E'

Poiché anche il territorio di Guastalla ha iniziato a sentire i primi effetti pesanti della crisi economica e finanziaria in atto, effetti che si sono tradotti nella perdita del posto di lavoro o nell’attivazione di misure (quali la Cassa integrazione) per numerosi lavoratori, il Comune di Guastalla ha istituito un fondo straordinario di € 100.000,00 per concedere agevolazioni tariffarie in campo socio-educativo ed erogazione di contributi a sostegno delle famiglie residenti nel territorio di Guastalla. Tale concessione è subordinata alla presentazione, da parte degli interessati, di un’apposita domanda che dovrà essere consegnata all'U.R.P. del Comune di Guastalla a partire da martedì 26 maggio 2009.

 

REQUISITI

-  avere la cittadinanza italiana, di uno stato appartenente all’Unione Europea, di uno stato non appartenente all’Unione Europea purché in possesso di carta o di permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno;

-  avere la residenza anagrafica nel Comune di Guastalla;

-  non avere titolo di proprietà, usufrutto, uso o abitazione e/o di non godere di abitazioni concesse in uso o comodato gratuito;

-  possedere un’attestazione I.S.E.E. in corso di validità coi redditi relativi all’anno 2007 o 2008 per i lavoratori autonomi, coi redditi relativi all’anno 2008 per i lavoratori dipendenti. Poiché questa attestazione fotografa una situazione economica e finanziaria del nucleo familiare non aggiornata, l’ufficio competente provvederà a ridefinire il valore I.S.E.E. adeguando i redditi percepiti alla nuova situazione reddituale:

  •  per i lavoratori dipendenti calcolando il nuovo reddito mensile medio e moltiplicandolo convenzionalmente per 12;
  •  per i lavoratori autonomi dividendo in dodicesimi il reddito ottenuto nell’anno precedente e moltiplicandolo per il numero di mesi dell’attività svolta nel 2009;

-  avere un patrimonio mobiliare (desumibile dalla dichiarazione sostitutiva unica attraverso la quale viene calcolato il valore I.S.E.E.) relativo all’intero nucleo familiare non superiore  a  € 20.000

-  essere nella condizione di

  •    cassa integrazione
  •    mobilità
  •    licenziamento per diminuzione di organico
  •    mancato rinnovo, per cessata attività della ditta e/o per diminuzione di organico, del contratto a tempo determinato, di collaborazione ?
  •    cessazione dell’attività per i lavoratori autonomi in conseguenza della crisi economica

 

FINALITA'

L’ammissione al Fondo straordinario può essere richiesta per:

riduzione della retta del servizio Nido e Scuola dell’infanzia: a partire dal mese di presentazione della domanda, se accolta, la retta viene adeguata alla fascia corrispondente al nuovo valore ISEE;

-  riduzione della retta del servizio Mensa scolastica della Scuola Primaria: a partire dal mese di presentazione della domanda, se accolta, la retta viene adeguata alla fascia corrispondente al nuovo valore ISEE;

-  riduzione della retta del Centro Diurno: a partire dal mese di presentazione della domanda, se accolta, la retta viene adeguata alla fascia corrispondente al nuovo valore ISEE;

-  riduzione del costo dei pasti a domicilio degli anziani: a partire dal mese di presentazione della domanda, se accolta, la retta viene adeguata alla fascia corrispondente al nuovo valore ISEE;

-  riduzione della retta dei viaggi assistenziali e del servizio di Assistenza domiciliare: a partire dal mese di presentazione della domanda, se accolta, la retta viene adeguata alla fascia corrispondente al nuovo valore ISEE;

-  integrazione al pagamento del canone di locazione:

  •    la domanda deve essere presentata dall’intestatario del contratto di locazione debitamente registrato all’Agenzia delle Entrate;
  •    il nuovo valore ISEE non può essere superiore a € 16.260,00 ;
  •    l’ammontare complessivo delle integrazioni mensili concesse non potrà superare l’importo di € 1.000,00 per nucleo familiare;
  •   la concessione di tale contributo avverrà sulla base di una relazione del responsabile del servizio sociale che verrà debitamente validata dalla Giunta Comunale;

-  integrazione al pagamento delle utenze relative al gas, all’acqua e all’energia elettrica:

  • la domanda deve essere presentata dall’intestatario dell’utenza per la quale si richiede il contributo;
  • il nuovo valore ISEE non può essere superiore a € 16.260,00
  •  l’ammontare complessivo delle integrazioni mensili concesse non potrà superare l’importo di € 600,00 per nucleo familiare;
  • la concessione di tale contributo avverrà sulla base di una relazione del responsabile del servizio sociale che verrà debitamente validata dalla Giunta Comunale
  • questo contributo è riservato a coloro che non accedono ad altre agevolazioni finalizzate al pagamento dell’energia elettrica (SGATE) e/o a coloro che non hanno ottenuto altri contributi comunali per le utenze gas, acqua, energia elettrica

COSTO

Gratuito

 

ALEGATI ALLA DOMANDA

- permesso/carta di soggiorno o documentazione attestante la fase di rinnovo

- d.s.u. con redditi 2007 o 2008 per i lavoratori autonomi, con redditi 2008 per i lavoratori dipendenti

- attestazione I.S.E.E. in corso di validità rilasciata da organismo autorizzato

- documentazione attestante la perdita del lavoro, l'ativazione e/o l'eventuale proroga della Cassa Integrazione/contratto di solidarietà, eventuale attestazione di disoccupazione rilasciata dal Centro per l'impiego

- documentazione attestante la situazione reddituale al momento della presentazione della domanda (tutte le buste paga -se lavoratore dipendente- da gennaio 2009 e/o dichiarazione rilasciata dal datore di lavoro o da un'associazione di categoria)

- contratto di locazione registrato (se si richiede il contributo ad integrazione del pagamento del canone di locazione)

 

NORMATIVA

Deliberazione di C.C. n. 52/1998;

Deliberazione di G.C. n. 45/2009

 

MODULISTICA

- misure straordinarie per l'anno 2009 a sostegno delle famiglie e dei lavoratori residenti a Guastalla durante il periodo di crisi economica ed occupazionale;

- domanda di accesso al fondo per l'integrazione al pagamento del canone di locazione;

- domanda di accesso al fondo per l'integrazione al pagamento delle utenze;

- domanda di accesso al fondo per la riduzione delle rette dei servizi socio-educativi.

 

A CHI RIVOLGERSI:

U.R.P. - Ufficio Relazioni con il Pubblico
Palazzo Ducale
Via Gonzaga - Guastalla
Tel.: 800-350905 (numero verde gratuito)
e-mail: urp@comune.guastalla.re.it

 

Servizi Sociali
Via IV Novembre n. 9/2 - primo piano
Tel 0522 839769

e-mail: c.codeluppi@comune.guastalla.re.it