IDA B. - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | Lasciamo il segno 2011/2012 classi prime | IDA B. - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Katherine Hannigan

IDA B.

Fabbri

 

Autore Katherine Hannigar

Titolo Ida B

Casa editrice Fabbri Editori

Ida B,una bambina di 9 anni,viene considerata da tutti una ragazzina molto fortunata. Ha un bel giardino con frutteto e suoi genitori le fanno da

maestri, non è mai andata a scuola. Ma un giorno i suoi piani cambiano: sua madre s'ammala, devono vendere un pezzo di frutteto e viene

trascinata a scuola.

Il lessico è semplice, il linguaggio appropriato e il libro interessante. Mi ha colpito molto la frase in copertina:”Progetti per essere felice,evitare il disastro e (possibilmente)salvare il mondo.”

Voto:5

Sara Boni

classe 1^A

Scuola secondaria di primo grado “F.Gonzaga”

 

Autore: Katherine Hannigan

Casa Editrice: fabbri

Ida è una bambina di nove anni che non va a scuola e ama molto la natura come gli alberi del suo frutteto e parla con loro. Sfortunatamente sua madre si ammala e devono vendere una parte del frutteto, in più lei deve andare a scuola ed affrontare le maestre ... Ida, come al solito, riuscirà a risolvere la situazione.

Voto: 2/5

Binacchi Federico

 

IDA B
la casa editrice : Fabbri Editori,
la scrittrice: Katherine Hannigan.
Ida B è una bambina di nove anni che non freqenta la scuola, quindi i suoi genitori provvedono alla sua istruzione. Ida è una bambina particolare: parla con gli alberi del suo frutteto e con il ruscello vicino a casa. A seguito di una malattia irreversibile della madre, Ida è costretta a tornare a scuola e, per poter pagare le spese dell'ospedale, i suoi genitori dovranno vendere parte del frutteto che verrà acquistato dalla famiglia di Claire, una compagna di classe. Questo avvenimento le causa una grossa sofferenza, in quanto gli alberi a lei tanto cari vengono abbattuti.
Il libro mi ha appasionato molto, ne consiglio la lettura.
voto:4\5
Rachele Frigni

classe 1C Istituto Comprensivo di Guastalla "F.Gonzaga" scuola secondaria di I grado

 

AUTORE: Katherine Hannigan

TITOLO: Ida B

CASA EDIRICA: Fabbri Editore

TRADUZIONI: Chiara Belliti

LUOGO E ANNO DI PUBBLICAZIONE: Bergamo, gennaio 2005

NUMERO DI PAGINE: pp.193

INTENZIONE DELL'AUTORE: vuole far riflettere su ciò che è scritto

II libro parla di una bambina di nove anni che si chiama Ida B Applewood. Lei è molto speciale perché parla con gli alberi, il ruscello, le rocce del suo frutteto e a tutti a dato un nome. Non va a scuola, gli insegnanti sono i suoi genitori, e il suo tempo lo passa a parlare con i suoi amici alberi fino a quando trovano a sua madre un tumore e per pagare le cure devono vendere un pezzo del frutteto dove gli alberi vengono abbattuti per costruire una casa. Ma non è finita, perché deve andare a scuola insieme a nuovi bambini e insegnanti. Ma Ida B riuscirà ad affrontare questo cambiamento di vita?

PERSONAGGI: La protagonista è Ida B, una bambina che ama stare sola, o meglio parlare con i suoi alberi. Poi ci sono personaggi secondari come i suoi genitori e i suoi amici.

TEMPI: I fatti potrebbero essere narrati anche ai tempi nostri, in quelle campagne sperdute di cui nessuno conosce l'esistenza.

LUOGHI. Il luogo principale è il frutteto dove c'è la casa, ma i fatti sono narrati anche nella scuola.

GIUDIZIO PERSONALE: Lo consiglio alle persone che si sentono sole.

VOTO: 4,5 perché alcune volte la storia si perde.

Eleonora Fontanesi

Scuola Secondaria di Primo Grado S.Orsola

 

 

AUTORE:Katherine Hannigan 

TITOLO:  IDA B

IDA B è una bambina di nove anni e le piaceva parlare con gli alberi. Un giorno sua madre si ammalò, da un nodulo e si formò un tumore e tutto cambiò. Suo padre dovette vendere il frutteto e IDA B dovette tornare a scuola da dove era rimasta a casa perchè non si trovava bene. I suoi genitori allora, decisero insegnarle a casa tutte le materie di scuola. L' inizio non fu per niente facile ma poi si rese conto di aver trovato la felicità Intanto la madre di IDA B fortunatamente guarì dal suo orribile tumore .

OBBIETTIVO DELL' AUTORE: Far divertire il lettore ma soprattutto far capire alla gente come solo il pensiero di perdere qualcuno o qualcosa a te cara faccia stare male e a rovinare i momenti felici che potrebbero essere vissuti.

VOTO:3,5

Consiglio il libro a tutti anche se è molto triste, ma un po'anche divertente.

FEDERICA CARUSO

1^D Scuola Secondaria di Primo Grado Istituto Comprensivo "F.Gonzaga"