grazie dei topi - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | Lasciamo il segno 2012/2013 CLASSI PRIME | grazie dei topi - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Helmut Sakowski

GRAZIE DEI TOPI

 

RECENSIONE DEI RAGAZZI

 

AUTORE: Helmut Sakowski
TITOLO : GRAZIE DEI TOPI
CASA EDITRICE : Salani Editore
Raoul Pochintesta, il protagonista del libro, é un bambino di 10 anni che è costretto da sua madre a cambiare scuola e a ripetere la 4^ elementare.
Un giorno i suoi genitori si separano; la mamma incomincia ad uscire con un collega di lavoro, Woldemar Lengefeld, che l'ha aiutata ad organizzare il suo viaggio in Cina e che ha frequentato durante le lezioni di cucina cantonese. Nel frattempo suo padre si trasferisce a vivere dai suoi genitori in campagna, a Palitzhof. Durante un soggiorno dai nonni paterni, Raoul troverà nel gatto Munzo un grande amico e sostegno.
LESSICO : semplice
PERIODI : facili
RITMO : abbastanza veloce
DESCRIZIONI : molte
GENERE : narrativa per ragazzi
CITAZIONE : “La nonna mi riempì di baci umidi. Il nonno mi premette il viso sulla sua guancia ispida e la cosa mi piacque meno dei baci della nonna."
Mi è piaciuta molto questa frase, perché mi ricorda i miei nonni !!!!!!!!!
L’autore in questo libro ha voluto raccontare un fenomeno che negli ultimi anni si sta diffondendo a grande velocità, ovvero la separazione di mamma e papà che a volte può creare disagio ed imbarazzo nei bambini che lo subiscono.
Purtroppo il proverbio "TRAI DUE LITIGANTI, IL TERZO GODE" non si può associare al caso di Raoul; il bimbo infatti non gode affatto perchè è costretto a cambiare scuola, amici e "papà". Solo quando è dai nonni paterni, in un ambiente familiare tranquillo, riesce ad essere sereno grazie anche ad un vero amico, il gatto Munzo.
Ne consiglio la lettura perché l’autore vuol far capire che Raoul, seppur con la consapevolezza che la sua non sarà più una famiglia "normale", riuscirà ad avere una giusta visione delle cose, dimostrando buon senso, divertimento e senso dell'umorismo.
Il mio voto è un bel 5!

Alessia Cattini
Classe I media - Istituto S. Orsola

 

AUTORE: Helmut Sakowski
TITOLO: Grazie dei topi
CASA EDITRICE: Salani gl'istrici
Questo libro parla delle avventure di Raoul Pochintesta prima della riunificazione dei suoi genitori; la storia si svolge in Germania. Per lui non era facile dato che passava bruscamente dalla vita di campagna a quella di città, ma riusciva a rimanere felice grazie al suo migliore amico, un gatto di nome Munzio, che per dimostrare il suo affetto metteva dolcemente dei topi sotto il letto.
STILE: Lessico semplice; periodi facili; ritmo lento; poche descrizioni
GENERE: Narrativo 
Per me una parte significativa è a pag 10 perchè ci insegna ad apprezzare gli altri per quello che sono.
L'autore racconta la vita di Raoul Pochintesta come esempio perchè, anche se i suoi genitori sono separati, lui dimostra buon senso; umorismo e divertimento.
VOTO: 4
Consiglio vivamente questo libro perchè può dare lezioni di vita.
Tagli Federico  1° D

 

Helmut SakowsKi

"Grazie dei Topi"

Casa editrice Salani Gl'Istrici.

E' una storia che parla di un bambino di nome Raoul che si trova a vivere due vite diverse dopo il divorzio dei genitori. Con il papà vive in campagna in mezzo alla natura circondato da animali, con la madre vive in città circondato da grattacieli e grosse macchine. Raoul a scuola viene preso in giro dai suoi compagni e il maestro lo protegge perchè segretamente innamorato di sua mamma. A un certo punto diventa amico di un gatto che chiama Munzo che cattura dei topi e glieli porta in regalo. La storia parla di questa amicizia.

E' scritto in un lessico semplice, le frasi sono facili, il ritmo è veloce e ci sono molte descrizioni e similitudini.

E’ un romanzo che racconta le avventure del protagonista e la frase che preferisco è " Lo accarezzai finchè saltò ai piedi del mio letto e si raggomitolò per dormire. Lo sentii fare le fusa, avvertii il suo calore e non mi sentii più solo".

L'autore vuole raccontare come i bambini riescano a superare situazioni difficili.

Non ne posso consigliare la lettura perché è un po’ noioso: come voto gli do 2,5 su 5.

Edoardo Bondioli

Classe prima, scuola secondaria di primo grado Sant' Orsola

 

 

Titolo: Grazie dei topi

Autore: Helmut  Sakowski

Casa editrice: Salani Gl’Istrici

Dopo il divorzio dei genitori, Raoul viene continuamente portato ora in campagna e ora in città. In campagna la vita era tranquilla, in mezzo al verde e con attorno persone sagge. In città la vita era fatta di fretta e di consumismo. A Raoul piaceva di più la campagna, ma nella nuova scuola non se la cavava tanto bene anche perché non aveva più i suoi vecchi amici. Nella casa di campagna viveva il gatto Munzo che gli dimostrava il suo affetto catturando topi e deponendoli di fianco al suo letto. Con questo gesto Raoul, nonostante le difficoltà, apprende una buona visione delle cose. Anche i bambini con i genitori separati possono trovare la felicità.

A me questo libro non è sembrato brutto e lo consiglio ai ragazzi che amano i gatti! E’ un libro pieno di emozioni e una cosa che mi è rimasta impressa è il comportamento del gatto Munzo.

Voto: 4 su 5

BERTRANDO BAGNOLI

Classe prima, Scuola Secondaria di primo grado S. Orsola