le nuvle da latte - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | Lasciamo il segno 2012/2013 CLASSI PRIME | le nuvle da latte - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Loredana Frescura

LE NUVOLE DA LATTE

 

RECENSIONI DEI RAGAZZI

 

Le nuvole da latte

AUTORE= loredana frescura.

CASA EDITRICE=i delfini fabbri editori.

Il libro parla di un bambino adottato arriva in Italia e non è ben accettato dalla classe in cui è.

STILE=abbastanza semplice.

GENERE=rosa.

CITAZIONE =Ho anche paura di incontrare persone che pagano per me i professori .

INTENZIONE COMUNICATIVA=che la vita è difficile per tutti.

La lettura la consiglio perchè fa capire tante cose.

BORGONOVI FRANCESCO

1D

 

AUTORE: Loredana Frescura

TITOLO: Le nuvole da latte

CASA EDITRICE: Fabbri Editori

Carlos, un ragazzo del Nicaragua di 14 anni, è stato adottato a distanza da una classe italiana di seconda media per passare un anno in Italia. Per i ragazzi non è facile accettarlo, ma poi Marco, un ragazzo pieno di pregiudizi razziali, lo ospita a casa sua. All’inizio lo vede come un peso, ma alla fine lo accetta e capisce l’importanza del rispetto reciproco. Il libro è raccontato da due punti di vista differenti: quello di Marco e quello di Carlos. Marco, il ragazzo ricco, egoista, che convive con la depressione di sua madre e con il troppo lavoro di suo padre. Carlos, il ragazzo povero, costretto a lavorare per sopravvivere, che racconta la povertà del suo paese, dove non arriva l’elettricità e i bambini muoiono di malattia, come la sua sorellina di soli quattro anni. Alla fine Carlos verrà accettato dalla classe italiana e riuscirà a coronare il suo sogno di diventare medico o “portatore di elettricità”?...

STILE: il lessico è semplice, con molto discorso diretto e un linguaggio familiare, tipico della lingua parlata.

CITAZIONE: “Sono impazzito? Mi dà fastidio che uno esista? E chi sono diventato? Un selettore di individui? Tu sei dei nostri, vivi; tu no, muori...”. Sono le domande che Marco si fa all’inizio, quando fatica ad accettare Carlos nella sua casa.

L’autrice vuole far riflettere sui pregiudizi razziali e sul problema dalla povertà, attraverso il punto di vista degli adolescenti.

Consiglio la lettura di questo libro a tutti per riflettere sull’importanza del rispetto reciproco.

Voto: 3 su 5.

Federico Sanfilippo

Classe Prima S. Orsola

 

 

TITOLO LIBRO: Le nuvole da latte
AUTORE: Loredana Frescura
CASA EDITRICE: Fabbri Editori

Una classe ha deciso di adottare Carlos un bambino che viene dal Nicaragua. Lui abita in un paese molto povero, dove un uragano ha devastato tutto. Carlos per andare nella sua nuova classe, prepara libri e quaderni e si mette in viaggio, accompagnato da Padre Giorgio.

Una volta arrivato sia Carlos, sia Padre Giorgio rimangono sbalorditi di tutto quello che trovano nel nuovo paese. La classe di Carlos fa fatica ad accettarlo, ma successivamente diventa amico di un suo compagno di classe: Marco.

Il lessico si fa sempre più difficile, ci sono molte descrizioni e il ritmo è lento.

Personalmente non mi è piaciuto perché è noioso e lo sconsiglio.

Penso che l’autrice abbia cercato di farci capire cosa possono pensare le persone che cambiano totalmente modo di vivere.

VOTO: 1 su 5

Vezzani Riccardo

classe 1B Scuola Secondaria di 1^ grado "F.Gonzaga"

 

 

AUTORE: Loredana Frescura
TITOLO: Le nuvole da latte
CASA EDITRICE: Fabbri Editori
Una classe di ragazzi ha deciso di adottare un bambino straniero in modo che  possa studiare come loro. Questo bambino viene dal Nicaragua, precisamente da Trujillo e si chiama Carlos, e per adottarlo, i ragazzi hanno dovuto rinunciare alla gita di classe a Venezia, ma alcuni non ne sono entusiasti. Qualche giorno dopo, Carlos arriva in Italia, accompagnato da Padre Giorgio. Appena arrivato è sbalordito da tutta questa tecnologia perché non ha mai visto nulla di simile. Marco, uno dei ragazzi, ospita Carlos a casa sua, anche se all'inizio è contrario. Alla fine Marco lo porta in giro per la città, quando si ricorda che deve andare a giocare a calcio, ma arrivati al campo Carlos si fa male, e viene portato all'ospedale, lì gli ingessano la gamba ed è costretto ad usare le stampelle. I compagni di classe gli fanno una sorpresa e lo vanno a trovare...
Il lessico è semplice, ma le frasi complesse, il ritmo è lento e ci sono tante descrizioni.
La citazione che ho scelto è “Andrò in una scuola Italiana” perché mi fa pensare che nel mondo ci sono paesi poveri e altri no. Con questo, l'autore vuole dire la sua opinione riguardo alle cose che succedono al giorno d'oggi.
Ne consiglio la lettura perché in alcune parti si capisce ciò che pensano i bambini.
Io come voto metterei 3,5/5

GIORGIO ALFIERI
1^ Scuola secondaria S. ORSOLA

 

AUTORE: Loredana Frescura

TITOLO: Le nuvole da latte

CASA EDITRICE: Fabbri Editori

CONTENUTO: è la storia di un ragazzo venuto dal Nicaragua per conoscere la classe che l'ha adottato a distanza. Ha 14 anni e si chiama Carlos.

Tutta la classe e  il coprotagonista Marco lo accolgono con difficoltà e lui se ne accorge.

Carlos viene da un paese poverissimo e ha una famiglia numerosa, il suo piccolo villaggio non ha l'elettricità e spesso è devastato da violenti uragani. La sua casa è rudimentale, piccola e vivono tutti nell'unica stanza. La scuola è lontana e si studia con un solo libro.

I compagni che lo accolgono sono diffidenti perchè pensano che un extracomunitario porti il male: anche Marco, ricco, superficiale ed egoista, all'inizio lo guarda con disprezzo. Poi, però, lo  ospiterà a casa sua,  col passare dei giorni si affezionerà a lui e diventeranno grandi amici.......

GENERE: è una doppia autobiografia raccontata alternativamente dai due protagonisti.

STILE: il lessico è semplice e colorito, le frasi sono a volte lunghe ma di facile comprensione, il ritmo è veloce e scorrevole e le discrizioni sono complete e ricche di particolari.

CITAZIONE: “dai sempre il meglio in tutto!” Questa esortazione mi piace perchè anche se non si ottiene il massimo, l'importante è dare il meglio delle proprie possibilità.

L'autore vuole far capire che non dobbiamo essere diffidenti nei confronti delle persone diverse, ma accoglierle, ascoltarle ed aiutarle nei loro bisogni.

Consiglio la lettura di questo libro che ho trovato interessante.

Assegno il voto di 4 (da uno a cinque).

Gabriele Melli

Classe 1° Media Istituto Comprensivo S. Orsola

 

AUTRICE: Loredana Frescura

TITOLO: Le nuvole da latte

CASA EDITRICE: Fabbri editori, I Delfini

 

Questo libro parla di un ragazzo del Nicaragua che viene adottato a distanza da una classe italiana.

Con i soldi mandati da questa classe il ragazzo riesce a venire in Italia per un mese di istruzione con i suoi compagni "bianchi". Questo ragazzo all'inizio si trova un po' in imbarazzo, ma dopo riesce ad ambientarsi perfettamente con gli altri compagni. La classe, pagando un certo importo settimanale, riesce a mantenere lo studente "adottato", chiamato CARLOS. Per non farlo stare sempre a scuola o in convento dove vive, decidono di ospitarlo a turno a casa loro...

STILE: il lessico è abbastanza semplice, i periodi sono molto facili, quando parla il ragazzo adottato il ritmo è un po' lento, invece quando parla il vicino di banco di CARLOS, il ritmo è più veloce.

GENERE: Il genere di questo libro, secondo me, è comico.

CITAZIONE: La frase che mi ha colpito di più è questa: "In Nicaragua muore moltissima gente, soprattutto bambini".

INTENZIONE COMUNICATIVA: il messaggio che vuole darci l'autrice è che anche se un ragazzo della nostra età viene da un luogo molto povero ed è diverso da noi, può imparare e dare tanto.

Io di questo libro ne consiglio la lettura, perché è adatto ai ragazzi, però secondo me è più adatto ai maschi che alle femmine. Con scala da 1 a 5, darei voto 3, perché la storia è abbastanza attraente ma quando parla il ragazzo adottato non si capisce molto bene. In ogni caso, è scritto con un linguaggio molto giovanile, quindi posso dire che mi è piaciuto e lo consiglio!!!

Stefano Liera

Scuola Secondaria di Primo Grado Sant’Orsola, classe 1^