matilde - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | Lasciamo il segno 2012/2013 CLASSI PRIME | matilde - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Roald Dahl

MATILDE

 

RECENSIONI DEI RAGAZZI

 

Autore: Roald Dahl

Titolo: Matilde

Matilde è una bambina che frequenta la prima elementare. Vive con i suoi genitori e suo fratello; a suo padre e a sua madre non interessano la scuola e lo studio, infatti sono due imbroglioni. Il signor Dalverme lavora in una concessionaria di auto: vende automobili fingendo che siano nuove, truccandole, modificandole. La signora Dalverme è una disoccupata che gioca a Bingo tutti i giorni. Sono molto severi e distaccati nei confronti di Matilde, non si interessano alle sue attività e ignorano la sua bravura a scuola.

Fortunatamente Matilde incontra la signorina Dolcemiele, la sua insegnante: tra loro nasce una bella amicizia e la signorina scopre i suoi straordinari “poteri”. Ma c’è un’altra presenza negativa nella vita di Matilde, oltre ai suoi genitori: è la direttrice, chiamata signorina Spezzindue. E’ stata in gioventù campionessa di lancio del martello olimpico, è temuta da tutti gli alunni per i suoi immensi muscoli.

Ecco tutto, non ho altro da aggiungere, ora sta a voi leggere e scoprire le avventure di Matilde!

La lettura del romanzo è piacevole, il testo è ricco di descrizioni, in alcuni punti il ritmo è incalzante.

Una frase molto significativa è: “A lei signorina Dolcemiele piace vivere nella semplicità”... E’ bella perché è il modo in cui tutti potrebbero vivere con più serenità.

Io consiglio la lettura di questo libro perché è divertente e parla anche di sentimenti.

Voto: 4

Alex Boccaletti

1^F

 

Autore: Roald Dahl

Casa editrice: Salani

Genere: libro d'avventura

Il libro parla di Matilde, una bambina di 5 anni che inizia la prima elementare. Come maestra ha la signorina Dolcemiele, la quale si rende conto che la bambina è un genio. Decide di proporre alla direttrice lo spostamento in quinta. La direttrice con molta aggressività risponde: " ... però mi ha detto che sua figlia è una teppistella..." e rifiuta la proposta. Presto Matilde scopre di avere un potere cioè di riuscire a spostare gli oggetti col pensiero. Quando la signorina Dolcemiele lo viene a sapere. Tra lei e la bambina si crea una grande amicizia che servirà per combattere la signorina Spezzindue. Ce la faranno?

Stile: questo libro ha un lessico semplice, un ritmo veloce e poche descrizioni.

Citazione: La signorina Dolcemiele sbirciò Matilde. La bambina sedeva composta con la testa eretta, la bocca chiusa e gli occhi luminosi come stelle. (p.203)

Voto: 4/5

Giulia Migliorini

1^D

 

TITOLO: Matilde
AUTORE: Roal Dahl
CASA EDITRICE: Salani gli Istrici
E' la storia di una bambina genio con dei genitori che non si interessano di lei, a scuola si annoia e fa uscire la sua inteligenza sotto forma di magia con cui si vendicherà della direttrice Spezzindue.
Il lessico di questo libro è semplice con molte descrizioni, ma molto scorrevole.
Una frase tratta dal libro:"La Signora Spezzindue con una mossa brusca afferrò le trecce di Amanda sollevandola da terra poi cominciò a farla roteare, mentre la bambina strillava a più non posso e poi la lanciò"
Consiglio molto la lettura di questo libro
Voto: 5 su 5
Matteo Beltrami

1^D

 

MATILDE

Scritto da Roald Dahl

casa Editrice Salani

Matilde è una  bambina di  5 anni  ,  lei  ha una famiglia  un pochino diversa dalle altre , ma superato  questo ci sarà  la scuola  , dove farà nuove conoscenze .

A scuola troverà Violetta, che sarà  la sua prima amica, una  preside severa ed una maestra  buonissima .

IL LIBRO E` SEMPLICE E DIVERTENTE E POSSO CERTAMENTE  CONSIGLIARLO  AD OGNI  TIPO DI RAGAZZO \ A  O BAMBINO \ A .

VOTO  4

Anna Passeri

1^A

 

 

Roald Dahl

Matilde

Salani

A tre anni Matilde ha imparato a leggere senza l'aiuto dei genitori che non si preoccupavano di lei come avrebbero dovuto. A quattro anni ha già letto tutti i libri della biblioteca: in prima elementare non trovando sfogo per la mente, dovendo affrontare argomenti troppo semplici, si sviluppa in lei il potere di spostare oggetti con la vista. Nel frattempo si presenteranno dei personaggi particolarmente interessanti...

Stile: lessico semplice, periodi facili, ritmo veloce e incalzante e varie descrizioni di personaggi particolari.

Genere: comico

Secondo me in questo romanzo l'autore si prefigge l'obiettivo di divertire il lettore, con personaggi ironici e scene divertenti.

Su una scala da 0 a 5 darei 4,5 perchè mi è piaciuto molto questo libro e ne consiglio la lettura agli amanti di libri dal genere comico.

Pasquini Fernando

1^F Istituto Comprensivo "F.Gonzaga"

 

AUTORE: Roald Dahl

TITOLO: MATILDE

Casa editrice: Salani GL'Istrici.

E' una storia che parla di una bambina che, ignorata dai genitori, ha imparato a leggere libri della biblioteca a tre anni. I libri diventano i suoi amici e gli unici compagni di gioco. A quattro anni leggeva romanzi da grandi. Arrivata in prima elementare sapeva leggere, scrivere e fare operazioni matematiche da scuola media. La maestra voleva spostarla in quinta elementare, ma la Preside rifiutò perché i bambini dovevano rimanere con i propri coetanei.

E' scritto con un lessico semplicissimo, le frasi sono facili da comprendere ed il ritmo veloce. Ci sono moltissime descrizioni.

E' un romanzo di avventura e la frase che preferisco è " Matilde con il cappello in mano e un tubetto di supercolla spalmò un filo sottile sul nastro interno e lo rimise a posto usando il bastone. Quando il Signor Dalverme si mise il cappello e andò a lavorare non riuscì più a toglierselo".

L'autore vuole ricordare quanto sono importanti i rapporti con i figli.

Ne consiglio la lettura perché è divertente, voto: 5 e lode

Edoardo Bondioli

Prima media Istituto Sant'Orsola

 

Il libro che ho letto è “ Matilde” di Roald Dahl e parla di una bambina che già a quattro anni ha divorato tutti i libri della biblioteca. E’ molto intelligente,  ma ai suoi genitori non gliene frega niente e anzi la maltrattano senza averne rispetto. Un giorno ottiene il permesso dal padre di andare a scuola e proprio li incontrerà una carinissima maestra, la signorina Dolcemiele,  che diventerà ben presto un’ ottima amica e insieme a lei scoprirà di avere dei poteri magici.

Il linguaggio è semplice e scorrevole, a me non è piaciuto molto perché all’inizio era molto lento e alla fine si è velocizzato molto e, quindi affrettando la storia senza particolareggiarla.

Lo consiglio.

Voto: 3 1/2

Federica Guastalla

1^B

 

MATILDE

Autore: Roald Dahl

Casa Editrice:  Salani  gl’istrici

Matilde è una bambina annoiata, perché i suoi genitori e il fratello la lasciano sempre sola a casa. A tre anni impara ad andare da sola alla biblioteca pubblica, e a quattro anni, ha già letto tutti i libri. Un giorno scopre che suo padre è un disonesto e  si arrabbia talmente tanto con lui da escogitare fantasiose vendette ogni volta in cui lui la tratta male. La prima volta prese il cappello che indossava ogni giorno suo padre e gli versò dentro della Supercolla. Egli lo indossò e per giorni interi non riuscì a toglierselo, ci riuscì solo quando la moglie, armata di forbici, gli tagliò cappello e capelli.

Un’altra volta, disperata per il comportamento del padre, gli sostituì il suo “olio tonificante alla violetta” per capelli con la “Tintura Biondo Platino Extra Forte” della mamma facendolo diventare biondo platino.

Finalmente arriva il giorno in cui Matilde inizia la prima elementare, incontra molti amici, La Signorina Dolcemiele, una maestra gentile che la capisce, ma anche la crudele Direttrice Spezzindue.

In questa scuola la sua intelligenza, ancora non impegnata del tutto, le permette di sviluppare poteri “speciali”, il resto lo lascio scoprire a voi ...

Stile:  Lessico semplice, periodi facili, molto descrittivo.

Genere:  fantasioso.

Citazione: I padri e le madri sono tipi strani: anche se il figlio é il più orribile moccioso che si possa immaginare, sono convinti che si tratti di un bambino stupendo... ogni tanto capita di incontrare dei genitori che adottano l’ atteggiamento opposto...

Intenzione comunicativa: l’intelligenza è l’unica arma che un debole può usare contro le persone forti e più grandi di lui.

Ne consiglio la lettura, perchè è un libro interessante e divertente.

Voto: 6 / 5 !!!!!!!!! Lo adoro è fantastico. 

Camilla Nosari

classe Prima S. Orsola

 

 

AUTORE: Roald Dahl

TITOLO: Matilde

CASA EDITRICE: Salani editore

CONTENUTO

PERSONAGGI PRINCIPALI: Matilde

Matilde è un genio e col suo intelletto aiuta la sua maestra e riesce a cambiarle la vita. Matilde scopre di avere il potere di spostare gli oggetti con gli occhi e in questo modo aiuta la sua maestra.

LUOGO: Non viene data l’informazione.

PERIODO IN CUI È AMBIENTATA LA STORIA: Negli anni ’90.

LESSICO: è semplice e divertente

PERIODI: Non particolarmente difficili

RITMO: molto veloce

DESCRIZIONI: poche e sparse

GENERE: Comico

LA FRASE CHE MI HA COLPITO DI PIÙ

“Non voglio venire con voi, voglio restare a vivere con la signorina Dolcemiele, ... ”Lasciamola andare, una di meno a cui badare”.

INTENZIONE COMUNICATIVA

Anche una bambina di 5 anni può aiutare un adulto in difficoltà

Il mio voto al libro è 4 perché preferisco generi diversi, ma è veramente un bel libro.

Anna Ruini

1^D

 

LIBRO :  MATILDE

AUTORE : ROALD DAHL

CASA EDITRICE : SALANI  Collana GL’ISTRICI

Questo libro parla di una bambina intelligentissima che vive in una famiglia a cui nulla importa dello studio e della  scuola.

Avendo imparato a leggere e a fare i conti ben prima dei cinque anni, in prima elementare durante le lezioni si annoia, ma a nessuno importa che Matilde in quella classe sia sprecata, tranne che alla maestra.

La sua intelligenza, inutilizzata a scuola, si manifesta attraverso dei fenomeni che userà contro la malvagia direttrice.

Il libro è scritto con un lessico semplice e periodi facili ed è ricco di descrizioni dei personaggi più importanti.

È una fiaba moderna e della fiaba ha alcune caratteristiche: aiutante, mezzo magico, antagonista.

Una frase particolarmente significativa:”i libri aprivano mondi nuovi e le facevano conoscere persone straordinarie e che vivevano una vita piena di avventure...”

Gli strumenti per difendersi dalla prepotenza e dalla cattiveria sono l’intelligenza e la cultura.

Si consiglia la lettura del testo alle ragazze.

Punteggio (da 1 a 5) : 3

Anu Magotti

classe 1^B

 

AUTORE:ROALD DAHL

TITOLO : MATILDE

CASA EDITRICE : SALANI GL’ ISTRICI

IL LIBRO PARLA DI UNA RAGAZZINA MOLTO  INTELLIGENTE CHE VIENE IGNORATA DAI SUOI GENITORI. VIENE MANDATA A UNA SCUOLA CHIAMATA “AIUTO” DOVE LA PROFESSORESSA SI CHIAMA SIGNORINA DOLCEMIELE... CE LA FARA’ A AIUTARE MATILDE A FARSI ASCOLTARE DAI SUOI GENITORI E A FARSI RISPETTARE DALLA SIGNORINA SPEZZINDUE LA PRESIDE?...

STILE :LESSICO SEMPLICE, PERIODI FACILI, RITMO LENTO, DESCRIZIONI POCHE .

GENERE :AVVENTURA

CITAZIONE : “VA ALL’INFERNO”TUONO’ LA SPEZZINDUE ,E SI ALLONTANO’ DAL PALCO A PASSO DI CARICA, SEGUITA DALLA CUOCA.

L’AUTORE SI PREFIGGE L’ OBIETTIVO DI FAR DIVERTIRE IL LETTORE FACENDO CAPIRE CHE L’INTELLIGENZA E LA LETTURE SONO MOLTO IMPORTANTI PER QUALSIAI PERSONA.

IO CONSIGLIO LA LETTURA DI QUESTO LIBRO PERCHE’ E’ MOLTO DIVERTENTE DA LEGGERE E QUANDO LEGGI UNA PAGINA NE  VORRESTI LEGGERE MILLE PERCHE’ UNA ATTIRA L’ ALTRA.

VOTO: 5

BEATRICE CREMA 1D

 

Autore: Roald Dahl

Titolo: Matilde

Casa Editrice: Salani

Matilde è una bambina come tutte le altre, solo che ha una grande passione per i libri; infatti, a soli tre anni, sapeva leggere, a cinque si trova ad affrontare la prima elementare con una maestra molto gentile e una direttrice davvero tremenda, per non parlare della sua famiglia che le darà del filo da torcere.

Il lessico è semplice, i periodi sono facili ed il ritmo è veloce; nel libro ci sono poche descrizioni.

L’autore vuol far divertire i lettori.

Io consiglio la lettura di questo libro perché è adatto a tutti ed è molto interessante.

Voto: 5

Maicol Valente

Classe 1^F

Scuola Secondaria di 1° grado “Ferrante Gonzaga”

 

Autore: Roald Dahl

Titolo: Matilde

Casa Editrice: Salani

Contenuto: Matilde Dalverme è una bambina di cinque anni, molto intelligente: a diciotto mesi sapeva parlare correttamente, a tre anni aveva imparato a leggere da sola e a cinque aveva già letto quasi tutti i libri della biblioteca pubblica. I suoi genitori non si rendono conto delle sue capacità. Quando Matilde inizia a frequentare la scuola elementare, la sua maestra, la signorina Dolcemiele, si accorge che la bambina è dotata di enormi capacità ed è in grado di frequentare la classe quinta. La direttrice, la signora Spezzindue, glielo impedisce perché odia Matilde. Durante le visite in classe la direttrice terrorizza gli alunni e Matilde scopre che è così feroce da punirli rinchiudendoli nello “Strozzatoio”, un armadio stretto pieno di chiodi e vetri rotti.

Un giorno scopre di possedere uno strano potere: dai suoi occhi si sprigiona un’energia fortissima, capace di spostare gli oggetti senza toccarli. Si vendica del male subito da lei e dalla sua maestra costringendo a fuggire la terribile Spezzindue, e i suoi genitori accettano ben volentieri di lasciarla con... se volete scoprirlo leggete il libro!

Stile: lessico semplice, periodi facili, ritmo veloce, contenuto ricco di descrizioni.

Citazione: “Matilde possedeva una mente così brillante e vivace e imparava così in fretta che le sue capacità avrebbero dovuto risultare evidenti anche per i genitori più tonti”.

Secondo me l’autore, narrando una storia molto divertente e a lieto fine, vuole proporre l’idea che la prepotenza può essere sconfitta usando l’intelligenza.

Ne consiglio la lettura perché è un libro piacevole, coinvolgente, divertente e mai noioso.

Voto: 4

Giulia Folloni

Classe 1^F

Scuola Secondaria di 1° grado “Ferrante Gonzaga”

 

Autore: Roald Dahl

Titolo: Matilde

Casa Editrice: Salani

La protagonista del romanzo è una bambina di nome Matilde: i genitori non le volevano bene e non si accorsero che Matilde aveva una mente brillante, infatti aveva imparato a leggere a tre anni. Un giorno Matilde cominciò ad andare a scuola: la preside era una donnona  che trattava male gli alunni, per fortuna l’insegnante della bambina, la signorina Dolcemiele, era dolce e comprensiva e tra loro nacque un legame molto forte.

Matilde scoprì di avere poteri straordinari e decise di vendicarsi e, se leggerete il libro, scoprirete in che modo!

E’ un libro molto divertente e ti fa capire che niente è impossibile.

Consiglierei questo libro a chi non ama leggere perché, attraverso il personaggio di Matilde, potrà capire che invece è bellissimo.

Voto: 4

Beatrice Gobjila

Classe 1^F

Scuola Secondaria di 1° grado “Ferrante Gonzaga”

 

Autore: Roald Dahl

Titolo: Matilde

Casa Editrice: Salani

A tre anni Matilde ha imparato a leggere senza l’aiuto dei genitori che non si preoccupavano di lei come avrebbero dovuto. A quattro anni ha già letto tutti i libri della biblioteca; in prima elementare, non trovando uno sfogo per la mente, dovendo affrontare argomenti troppo semplici per lei, sviluppa il potere di spostare gli oggetti con la vista. Nel frattempo entreranno in scena dei personaggi particolarmente interessanti...

Il lessico è semplice, i periodi facili, il ritmo veloce e incalzante e ci sono numerose descrizioni di personaggi bizzarri.

Secondo me in questo romanzo l’autore si prefigge l’obiettivo di divertire il lettore con personaggi ironici e scene divertenti.

Questo libro mi è piaciuto molto e ne consiglio la lettura agli amanti del genere comico.

Voto: 4,5

Fernando Pasquini

Classe 1^F

Scuola Secondaria di 1° grado “Ferrante Gonzaga”

 

autore:ROAL DAHL

titolo: Matilde

casa editrice: Salani superistrici

La maggior parte dei genitori hanno una visione idealizzata del figlio e pensare che sono la cosa migliore per accadere mai al pianeta. Se mai ci fosse un figlio degno di lode tale, è Matilda Wormwood, che si è insegnato tutto quello che sa e conosce un bel po '. Ma stranamente, il signor e la signora Wormwood pensano molto poco di Matilde e le dico in modo il più spesso possibile. Mentre la vita a casa di Matilde è frustrante, che ha trovato che si può ottenere da abbastanza bene se di tanto in tanto i suoi genitori insegna una lezione. Nulla umilia un adulto più che avere il loro cappello incollati alla testa o i capelli decolorati, con nessuno da incolpare se stessi. Nel momento in cui Matilda raggiunge l'età di cinque anni e mezzo e inizia la scuola, lei è già un esperta nel trattare con gli adulti problematici. L'insegnante di Matilda è la signora Honey, la donna più cara al mondo. Tuttavia, la preside, la signora Trinciabue, è conosciuto per gettare i bambini dalle finestre terzo piano lanciate dalle loro trecce, tutti temono a scuola la signora Trunchbull. Matilda potrebbe essere proprio la persona più intelligente nella sua scuola, ivi compresi gli insegnanti. Se c'è qualcuno che può mettere fine al regno del Trunchbull del terrore è Matilda, ma come ha fatto?

Credo che questo libro potrebbe essere di ogni genitore o peggior incubo dell'insegnante: quando i bambini combattere. Questo è stato un riletto per me e anche la prima volta che ho letto un libro di Roald Dahl da quando ero un ragazzino. Devo dire che credo che Matilda è il mio preferito del suo, anche se questo potrebbe cambiare, come ho riletto più di loro.

Il lessico è semplice, periiodi sono facili, il ritmo lento, desrizione sono tante.

È di genere narrativo.

L' autore racconta una storia di una ragazza

SAINI PRABHJOT 1^D

 

Un libro di Roald Dahl, il cui titolo è Matilde e la casa editrice è Salani.

Una bambina, di nome Matilde, impara a leggere a tre anni, a quattro anni ha già letto tutti i libri della biblioteca. A cinque anni inizia ad andare a scuola e si distingue dai bambini della sua classe perchè sa già fare i conti, leggere molto bene e scrivere. Ma dovrà stare attenta alla perfida direttrice, la signorina Spezzindue, a cui piace torturare i bambini rinchiudendoli nello strozzatoio o lanciandoli per aria per allenare il suo braccio.

Il lessico e le frasi sono semplici, il ritmo è abbastanza veloce e i personaggi sono descritti con molta attenzione.

Appartiene ad un genere avventuroso.

Il particolare che mi ha colpito è il fatto che una bambina di quattro anni abbia già letto tutti i libri della biblioteca...
L' autore vuole fare capire ai lettori che tutto si può superare: Matilde, che è trascurata dai genitori e ha a che fare con una direttrice pazza, nonostante le difficoltà, riesce a superare gli ostacoli.
Io consiglierei a tutti questo libro perchè è avventuroso e divertente.
Se dovessi dare un voto da 1 a 5, darei 4,5 perchè mi è piaciuto però mancava qualcosa.

Gaia Morellini

Prima media Istituto Sant' Orsola

 

 

AUTORE: Roald Dahl

TITOLO: Matilde

CASA EDITRICE: Adriano Salani Editore s. r. l.

 

Matilde, una bambina dalle straordinarie capacità mentali, all’età di 5 anni e mezzo entra a far parte della scuola elementare. Il nome dell’istituto è “Aiuto” ed è gestito da una perfida direttrice che odia i bambini e che sostiene di non essere mai stata una di quelli.

La signorina Dolcemiele è la maestra di Matilde, una donnina esile e di buon animo; essa si accorge fin dal primo giorno di scuola che Matilde ha delle straordinarie capacità intellettive e fa di tutto per aiutare Matilde a metterle in mostra, anche se con la perfida direttrica Spezzindue è molto difficile.

Il libro utilizza un lessico abbastanza semplice, il ritmo è veloce e ci sono molte descrizioni.

GENERE: Commedia

CITAZIONE: Alzati, piccolo vermiciattolo schifoso!

INTENZIONE COMUNICATIVA:Proporre l’idea di una scuola diversa , in cui ci sono strozzatoi, perfide direttrici, bambine dall’intelligenza straordinaria...

Ne consiglio vivamente la  lettura perché è un racconto originale e per molti aspetti sorprendente.

Il mio punteggio è 4 su 5.

Arianna Lattes

 

MATILDE

autore: roald dahl

casa editrice: adriano salani editore s.r.l.

matilde ha imparato a scrivere a leggere e ha scrivere già quando aveva tre anni, e a quattro ha già divorato tutti i libri della biblioteca pubblica. Quando perciò cominciò a frequentare la prima elementare si annoiava talmente che l' intelligenza doveva pur uscire da qualche parte, così uscì dagli occhi. Gli occhi di matilde diventarono incadescienti e da essi si sprigionava un potere magico sulla perfida direttrice Spezzindue, la quale per punire gli alunni si diverte a rinchiuderli in un armadio pieno di chiodi chiamato strozzatoio, o li usa per allenarsi al lancio del martello olimpico, facendo roteare le bambine per le treccie e lanciandole lontano.

epoca.2000

personaggi: Matilde, il padre di matilde, la madre di Matilde, il fratello di Matilde, gli amici di Matilde, la Spezzindue, la signorina Dolcemiele.

la storia che ho letto parla di una bambina che abita in una villa molto bella , con i suoi genitori e suo fratello. La bambina si chiama Matilde e già quando aveva tre anni sapeva già leggere e scrivere, ma ai suoi genitori non interessa perchè  sono sempre impegnati. Un giorno però sua madre era andata a giocare a bingo, e suo padre era andato a lavorare, quindi poteva leggere tranquillamente, ma aveva già letto tutto quello che aveva in casa e non sapeva cosa fare quindi decise di andare in biblioteca. Dopo un anno Matilde, che aveva già tre anni, aveva già divorato tutti i libri da bambino, e cominciò quelli da adulto. Quando andò a casa con il libro si mise a leggerlo subito ma in quel momento arrivò suo padre che appena vide matilde leggere prese il libro e gli disse: "Cosa fai, lo sai che leggere è insegnificante!!" , ma lei non lo ascoltò. Quando era ora di andare a scuola la signora Dolciemiele si mise subito a dire ai suoi alunni come si dovevano comportare con la signorina Spezzindue.

voto da uno a cinque: 4,5

Elisa Caramaschi