il re dei ladri - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | LASCIAMO IL SEGNO 2012/2013 CLASSI SECONDE | il re dei ladri - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Cornelia Funke

IL RE DEI LADRI

 

RECENSIONE DEI RAGAZZI

 

TITOLO: II Re dei Ladri

AUTORE: Cornelia Funke

PAGINE: 369

CAPITOLI: 57 GENERE: Romanzo

Personaggi: Bo, Prosper, Mosca, Scipio, Vespa, Riccio, Victor, Zia e Zio...

Due fratellini fuggono, dopo la morte dei genitori, dalla casa degli zii ( propri tutori) per recarsi nella città dei propri sogni "Venezia", lì verranno aiutati da una banda di ragazzi orfani, che sono comandati da Scipio " II Re dei Ladri", abile nei colpi e col bottino aiuta a far sopravvivere la banda. Victor è un detective che è ingaggiato dagli zii per ritrovare i loro nipoti...

I fatti si svolgono generalmente a Venezia, in particolare nel cinema abbandonato e lungo le viuzze della città...

Io ne consiglierei la lettura a dei lettori adolescenti perché il lessico è semplice ma con numerose descrizione e riferimenti passati e molte volte si perde il filo...

VOTO: 4/ 5

FRANCESCO BENATTI

S.Orsola

 

Funke

Il re dei ladri

Protagonisti di questo libro sono PROSPER e BO. Questo libro parla di due fratelli chiamati Prosper e Bo che rimangono orfani e vengono affidati agli zii.

Si rifugiano a Venezia bellissima città di cui la mamma  raccontava sempre.

Qui incontrano una banda di ladri che come capitano ha SCIPIO, molto presto questa diventerà la loro famiglia.

Quando tutto sembra andare liscio i due protagonisti scoprono la vera identità del loro capo e fanno conoscenza con stravagante fotografa.

Stile: lessico semplice, Periodi facili, Ritmo lento, Descrizione molte.

L’ autore vuole farci divertire, ma vuole farci anche e un po’ metterci paura.

Io consiglio la lettura ai ragazzi di 12 anni in su perche questo libro è molto divertente

Voto:4/5

Benedetta Rossi

S.Orsola

 

TITOLO: II re dei ladri

AUTORE:Cornelia Funke

CASA EDITR1CE: Mondadori SpA

LUOGO ED ANNO DI PUBBLICAZIONE: Cles (TN),2009 - Ristampa

NUMERO DELLE PAGINE: 370

GENERE DEL LIBRO: Romanzo

LESSICO:Semplice

DESCRIZIONI: Molte

E' ambientato nei nostri tempi

Bo e Prosper, fratelli orfani in  fuga da due zìi cinici e malvagi che li vogliono separare si nascondono nella magica Venezia dove incontrano Scipio, audace e misterioso capo di una banda di ladri dove lui e' il re dei ladri e garantisce la sopravvivenza ai compagni grazie ai furti mirabolanti, senza pensarci un attimo Prosper e Bo entrano a far parte di questa "famiglia", e si trovano coinvolti in una avventura che cambierà' per sempre la loro vita. I bambini scopriranno la vera identità' del loro "capo", faranno conoscenza con un'eccentrica fotografa che ricoprirà' un importante ruolo nella vicenda, vivranno una serie di avventure mozzafiato con un'infinita' di colpi di scena nella magica citta' lagunare antica e piena di misteri dimenticati...

PERSONAGGI Prosper e Scipio (il re dei ladri)

AMBIENTE: Venezia

ESPRESSIONI ORIGINALI DA RICORDARE: -tutto e' bene ciò che finisce bene- Venezia brulicava di stranieri, che finivano sempre per perdere qualcosa-"porta fregato.= porta fortuna scalognato. Lo sanno tutti". Migliaia di luci si riflettevano sull'acqua: quelle dei ristoranti sulla riva, quelle delle gondole,  i fari dei vaporetti che rollavano vicino alle banchine. Lo scintillio diffondeva i suoi riverberi sulle onde scure fino a indorare le sponde di pietra era difficile distogliere lo sguardo da un simile spettacolo-

E' un libro molto avvincente che non stanca mai, un mix di divertimento e mistero, dove la magia e la realtà si fondono con un susseguirsi di colpi di scena, lasciandoci un interessante punto di riflessione sul rapporto bambini-adulti. Gli do 5 perche' e' una splendida avventura.

Alessandra Manfredini

2^  S.Orsola

 

 

TITOLO= il re dei ladri

AUTORE= Cornelia Funke

CASA EDITRICE= Mondadori LUOGO & ANNO

DI PUBBLICAZIONE: 2004 Milano

GENERE DEL LIBRO= avventura

Questo libro parla di due fratelli di nome Prosper, il più grande, e Bo, il più piccolo che scappano di casa da due zii malvagi che li vogliono separare per sempre. Si rifugiano a Venezia, città così lontana dal loro Paese e così affascinante (proprio come la descriveva la loro mamma ormai defunta), e trovano aiuto presso una banda di ragazzini orfani, o come loro scappati da casa, "finanziata" da Scipio il RE dei LADRI.

Ma secondo voi, cari lettori, questi perfidi zìi li lasceranno vivere da barboni e dormire in un cinema abbandonato, in una città così piena di vicoli stretti e di insidie in compagnia poi di giovani ladruncoli che cercano di diventare grandi e badare già a loro stessi? Beh certo che no, e proprio per questi motivi assumono un detective famoso in tutta Venezia per i suoi travestimenti. Nel frattempo Scipio, il misterioso ragazzino detto il RE dei LADRI, trova "lavoro" presso un conte che vuole recuperare l'ala del suo leone di pietra per sistemare una volta per tutte il suo carosello. L'ala si trovava a Casa Spavento, dimora di una ricca signora, madame Ida Spavento, donna di grande cuore che aiuta alcune Sorelle per la gestione di un orfanotrofio.

Il colpo a Casa Spavento non fu un vero successo, pensate che la signora Ida li minacciò con un fucile in mano e i ragazzini dovettero promettere a Ida di farla partecipare a una nuova missione... quella di fare un giro su quel carosello del conte così magico che faceva diventare i bimbi adulti e gli adulti in bambini.

Se leggerete questo avvincete libro saprete chi era in realtà Scipio, il famoso ragazzino, detto il RE dei LADRI e scoprirete il seguito di questa fantastica storia.

Citazione: (...) "Qualcuno bisbigliava dietro l'uscio. "Staranno ammirando la mia targa" pensò compiaciuto Victor. Era nera, scintillante, con la scritta in caratteri dorati: VICTOR GETS, DETECTIVE INVESTIGAZIONI DI OGNI TIPO. E non in una, ma in ben tre lingue; dopo tutto erano molti gli stranieri che richiedevano il suo servizio.

(...)-abbiamo perso qualcosa-esordì la signora, mostrandogli un'istantanea.

E così li vide. Anzi, pareva fossero loro a scrutarlo dalla foto, due ragazzini. uno piccolo e biondo, l'altro più grande, capelli castano scuro, serio, con il braccio intorno alle spalle del primo, come se volesse proteggerlo da tutte le cattiverie del mondo."

Questo libro è a dir poco stupendo. Non c'è da meravigliarsi se ha catturato ben 2 milioni di lettori. Un capolavoro.

Un insieme tra il solito libro d'avventura e una novità....la voglia di essere già grandi.la storia è veramente fantastica e il mìo voto(deve essere da uno a cinque)è sicuramente 5

Alice Squitieri

2^ s.Orsola