Il figlio del cimitero - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Biblioteca Comunale | LASCIAMO IL SEGNO 2012/2013 CLASSI SECONDE | Il figlio del cimitero - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Neil Gaiman

IL FIGLIO DEL CIMITERO

 

RECENSIONE DEI RAGAZZI

 

Titolo: Il figlio del cimitero.

Autore: Neil Gaiman.

Casa editrice: Mondadori.

Trama: Nobody Owens è un ragazzo speciale, accolto da due fantasmi quando era ancora piccolo.

Vive all'interno del cimitero e cresce grazie all'aiuto della “comunità” che popola quel luogo lugubre.

Due anziani coniugi gli fanno da genitori, peccato siano defunti da un secolo...

La famiglia di Bod è stata assassinata da una setta misteriosa, ma questo per lui resta un vago ricordo, un'ombra scura del suo passato.

Su di lui veglia un misterioso tutore, né morto né vivo, Silas, l'unico che può uscire dal cimitero e che gli fornisce il cibo.

Il libro si compone di otto capitoli; ognuno rappresenta un breve racconto, che segue la crescita di Bod.

Grazie a queste avventure il bambino crescerà e sarà pronto per affrontare il mondo dei vivi, ma dovrà sconfiggere la confraternita dei Jack del mazzo, gli assassini dei suoi genitori.

Stile: Il lessico è semplice e le descrizioni sono molto curate.

La lettura risulta piacevole e le avventure, ben descritte, sono frizzanti e vivaci.

Intenzione comunicativa: Lo scrittore crea un'atmosfera fantastica, mai opprimente, sempre carica di aspettative.

Il libro mi è piaciuto perché cattura l'attenzione e non concede distrazioni.

Voto: 5/5

Bigi Siria

Classe 2A

Istituto Ferrante Gonzaga.

 

Titolo: Il figlio del cimitero

Autore: Neil Gaiman

Personaggi: Bod, Sig.ra Lupescue, gli Owens, Liza e Silas

Bod è un bambino strano: vive in un cimitero ed è accudito dalla famiglia Owens (morti da secoli ) e dal fantasma Silas, che gli spiegano tutti segreti dell’oltretomba. Diventerà molto amico dei fantasmi, specialmente di Liza, che lo aiuterà ad  uccidere l’assassino che lo insegue da molti anni.

Luoghi: Cimitero Americano

Lessico: Moderno 

Ritmo: Veloce

Descrizioni: Abbastanza accurate

Genere: Thriller

Citazione: “Ti lascio al tuo futuro”

Ne consiglio la lettura perché è molto misterioso e tratta in maniera delicata il tema della morte.

Premi: Newbery Medal, Hugo Award 2009

Voto: 5/5

Tommaso Cudazzo 

2° B media “F. Gonzaga”

 

 

TITOLO  II figlio del cimitero

AUTORE  NeilGaiman

STILE  Lessico semplice;ritmo lento;tante descrizioni

GENERE  Thriller

Questo libro racconta la storia di un bambino di nome Bob che rimane orfano perché la sua famiglia è stata assassinata da un uomo . Lo spirito della madre lo affida a dei defunti, che lo crescono in cimitero. Il bimbo sviluppa dei poteri e intanto cresce con questa strana famiglia, una Confraternita chiamata "la Confraternita dei Jack del Mazzo "aveva interrogato un indovino,il quale ha rivelato loro che un bimbo avrebbe oltrepassato il confine tra i vivi e i morti.

Molti secoli dopo, la Confraternita inviò Jack a uccidere la famiglia Owens e il bambino.

Secondo voi il bimbo riuscirà a sconfiggere la Confraternita? Ritornerà a stare cono gli esseri viventi?

Io Io so! Ma se voi volete sapere il finale leggete questo libro!!

Voto: 5

L'autore vuole trasmettere ai suoi lettori il mistero e la paura.

Per chi ama i thriller.prendete questo libro, perché vi assicuro che leggendolo farete parte della storia, non ve ne pentirete, promesso!

Clarissa Iafolla

2^ S.Orsola

 

 

AUTORE: Neil Gaiman

 

TITOLO: Il figlio del cimitero

 

CASA EDITRICE: Mondadori

 

TRADUZIONE: Giuseppe Iacobaci

 

Era solo un piccolo bambino in fasce che, inconsapevole di ciò che stava accadendo in casa sua, uscì alla scoperta del mondo, e non fece più ritorno in casa sua.

Dopo tutto la sua curiosità lo fece sopravvivere alle grinfie dall’uomo chiamato Jack, che uccise sua madre, suo padre e sua sorella maggiore, per un motivo sconosciuto.

Il piccolo , gattonando di qua e di là, sale sulla colline e arriva al cimitero dove la coppia di coniugi Owens, morti qualche secolo prima, lo adottano e lo trattano come un figlio, il figlio che non avevano mai avuto nella vita precedente, quando erano ancora vivi.

Il bimbo viene chiamato Nobody, Nessuno, e grazie ha un dono speciale, ossia la “Cittadinanza del Cimitero” riesce a vedere e comunicare con i morti, oltre ad essere al sicuro dentro le mura del cimitero.

Bod, l’abbreviazione di Nobody, cresce, e crescendo la sua curiosità di visitare il mondo all’esterno delle mura del cimitero. Ma se esce dal cimitero può essere ucciso dall’uomo chiamato Jack, ma il suo tutore Silas, i suoi genitori e la sua amica Liza gli impediranno di uscire..?

 

Il lessico è semplice, i periodi corti e per questo motivo il libro scorre in modo veloce. Le descrizioni non sono molte, ma quando viene descritto un luogo sono molto accurate.

 

E’ un libro di avventure e di amicizia tra persone che non potrebbero mai convivere insieme

 

CITAZIONE: “Silas era di fronte a lui, le braccia conserte. Si avvicinò a larghi passi, contrariato.

-Ebbene?-

-Mi dispiace, Silas- fece Bod.

-Sono molto deluso da te , Bod- disse Silas e scosse la testa. –Ti sto cercando da quando mi sono svegliato. Hai addosso l’odore dei guai. Lo sai che non hai il permesso di venire qui fuori, nel mondo dei vivi.-

-Lo so. Mi dispiace.- C’erano gocce di pioggia sul viso del ragazzino, che scendevano come lacrime.

-Per prima cosa, dobbiamo riportarti al sicuro.-

Silas si chinò e prese Bod sotto il suo mantello.

 

Credo che l’autore voglia comunicare l’amicizia tra persone molto diverse, ma che si aiutano sempre nel bisogno.

 

Essendo un libro per ragazzi glielo consiglio, E’ molto importante dire che, anche se il titolo sembra un po’ lugubre, il libro non lo è affatto anzi, è una storia anche molto allegra.

 

VOTO: Come voto da 1 a 5 assegno 4. Il libro e la storia mi sono piaciuti molto, ma a volte ci sono parti della storia che escono un po’ dal contesto generale.

 

 

Eleonora Fontanesi

2^ S:Orsola

 

 

"Il figlio del cimitero"
Il libro "Il figlio del cimitero" è stato scritto da Neil Gaiman e pubblicato dalla casa editrice Mondadori. 
Il libro parla di un bambino che è sopravvissuto a un tentato omicidio. Tenuto nascosto nel cimitero, è accudito da una famiglia di fantasmi e gli viene affidato un tutore, Silas, che lo aiuta e gli insegna le cose principali come l'alfabeto e a scrivere. Il bambino, che viene chiamato Nobody Owens, incontra molti amici e affronta molti pericoli e avventure. Alla fine Nobody scoprirà cos'è successo ai suoi genitori e chi li ha uccisi.
Il lessico è abbastanza semplice, i periodi sono un po' complessi, ma il ritmo è veloce. Le descrizioni sono poche perchè prevalgono le narrazioni e i dialoghi.
Questo libro è un romanzo in cui avventura e mistero si intrecciano.
Secondo me, l'autrice cerca di appassionarci alla lettura con avventure e misteri strani e fastastici.
Ne consiglio la lettura perchè è molto bello e coinvolgente.
Se dovessi dare un voto da 1 a 5 darei 5.
Ballasina Elena 2' C
Is. Ferrante Gonzaga