Programmazione 2021-2022 - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Teatro Comunale Ruggero Ruggeri | Programmazione 2021-2022 - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

 

STAGIONE TEATRALE

Sabato 20 novembre 2021
ore 21.00

LE MEMORIE DI ADRIANO
di Marguerite Yourcenar
con Pino Micol, Federico Ruiz
Regia di Maurizio Scaparro
Produzione Pietro Mezzasoma Fondazione Teatro della Toscana

Dopo i grandi successi di pubblico e critica ottenuti al debutto al Teatro Olimpico di Vicenza e al Teatro La Pergola di Firenze torna “Memorie di Adriano” e, di nuovo, ci aiuta a riflettere sul nostro momento storico indicandoci, forse, uno spiraglio di speranza.
Dopo l’edizione con Giorgio Albertazzi, Maurizio Scaparro ha sentito la necessità di riproporlo in un nuovo allestimento, che rilegge da angolazioni nuove la storia raccontata da Marguerite Yourcenar.
A dar voce e corpo all’Imperatore, in una sua personalissima interpretazione, Pino Micol.
In un mondo dove i fondamentalismi e l’ignoranza seminano morte e distruzione, questo testo è più attuale che mai.

 

Venerdì 17 dicembre 2021
ore 21.00

IMPARARE AD AMARSI
di Pierre Palmade, Muriel Robin
con Pino Insegno, Alessia Navarro
Regia Siddhartha Prestinari
Produzione UAO Spettacoli

Imparare ad amarsi è una storia d’amore come tante. Un matrimonio, un divorzio, un rincorrersi di dubbi, mancanze e rancori. Poi la vita che riprende colore con nuovi amori, nuove promesse e rinnovati “per sempre”. Poi, forse, un riavvicinamento, perché, come dicono i saggi, talvolta bisogna perdersi per ritrovarsi. La forza di questo testo, che ha registrato per anni il tutto esaurito in Francia, è l’originalità della struttura: sembra ispirato a Le sedie di Ionesco, in cui gli attori interagiscono con decine di altri personaggi invisibili ma reali, creando siparietti.

 

Martedì 28 dicembre 2021
ore 21.00
OVER AND OVER AGAIN
di Franco Battiato
con Fabio Cinti voce, Angelo Privitera, pianoforte e tastiere
Quartetto Italiano: Alessandro Simoncini violino, Luigi Mazza violino, Demetrio Comuzzi viola, Luca Simoncini, violoncello

Dall’esperienza di Angelo Privitera, tastierista e programmatore di Franco Battiato per oltre trent’anni, e dalla sua profonda conoscenza delle sonorità del cantautore, nasce il progetto che porterà sul palco i brani con gli arrangiamenti originali composti dallo stesso Battiato. Insieme ad Angelo Privitera al pianoforte e Fabio Cinti, il concerto vedrà sul palco il Nuovo Quartetto Italiano, gli archi che hanno accompagnato il Maestro in svariate tournée. Il concerto, ricco di tanti successi del cantautore siciliano, è impreziosito da svariati contributi visivi e testimonianze di diverse personalità dello spettacolo che con Battiato hanno condiviso qualche tappa.

 

Martedì 11 gennaio 2022
ore 21.00
MASSIMO LOPEZ & TULLIO SOLENGHI SHOW
scritto da e con  Massimo Lopez e Tullio Solenghi
Regia di Massimo Lopez e Tullio Solenghi
Produzione International Music and Arts

I due mattatori Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme a teatro con uno spettacolo esilarante, accompagnato da tanta ottima musica jazz suonata dal vivo. In quasi due ore di show questi amatissimi attori, da vere “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”. Ne nasce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, ed interazioni col pubblico sempre nuova e diversa grazie alle numerose improvvisazioni di cui questo irresistibile duo è protagonista. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un divertentissimo siparietto di vita domestica, e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, Dean Martin e Frank Sinatra… Non mancheranno momenti di profonda emozione.

 

Mercoledì 26 gennaio 2022
ore 21.00
IL MARITO INVISIBILE
di Edoardo Erba
con Marina Massironi, Maria Amelia Monti
Regia di Edoardo Erba
Produzione Gli Ipocriti

Una videochat fra due amiche cinquantenni, Fiamma e Lorella, che non si vedono da tempo. I saluti di rito, qualche chiacchiera, finché Lorella annuncia a sorpresa: mi sono sposata! La cosa sarebbe già straordinaria di per sé, vista la sua proverbiale sfortuna con gli uomini. Ma diventa ancora più incredibile quando lei rivela che il nuovo marito ha... non proprio un difetto, una particolarità: è invisibile.

 

Giovedì 3 marzo 2022
ore 21.00
CI VUOLE ORECCHIO
Elio canta e recita Enzo Jannacci
Regia di Giorgio Gallione
Produzione International Music and Arts – AGIDI

Enzo Jannacci, il poetastro come amava definirsi, è stato il cantautore più eccentrico e personale della storia della canzone italiana, in grado di intrecciare temi e stili apparentemente inconciliabili: allegria e tristezza, tragedia e farsa, gioia e malinconia. Un Buster Keaton della canzone, nato dalle parti di Lambrate, che verrà rivisitato, reinterpretato e “ricantato” da Elio… chi se non lui!
Si prevede uno scoppiettante confronto tra due saltimbanchi della musica alle prese con un repertorio sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci. Da Beppe Viola a Cesare Zavattini, da Franco Loi a Michele Serra, da Umberto Eco a Fo o a Gadda.
Uno spettacolo giocoso e profondo perché “chi non ride non è una persona seria”.

 

Giovedì 10 marzo 2022
ore 21.00
IL NODO
di Johnna Adams
traduzione di Vincenzo Manna e Edward Fortes
con Ambra Angiolini, Arianna Scommegna
musiche Mauro Di Maggio e Luna Vincenti, scene Maria Spazzi, costumi Erika Carretta, Light designer Roberta Faiolo
Regia di Serena Sinigaglia
Produzione Società per Attori e Goldenart Production

Un’aula di una scuola pubblica. È l’ora di ricevimento per una insegnante di una 5° classe elementare.
È tesa, ha la testa altrove, è in attesa di una telefonata che non arriva mai. Al colloquio si presenta inaspettatamente la madre di un suo allievo.
Vuole parlarle, ma non sarà un dialogo facile. Suo figlio alcuni giorni prima è stato sospeso, è tornato a casa pieno di lividi e lei vuole a tutti i costi capire il perché. È stato vittima di bullismo o forse lui stesso è stato un molestatore… forse l’insegnante l’ha trattato con asprezza…
Sciogliere questo nodo, cercare la verità è l’unica possibilità a cui aggrapparsi. Perché, come conseguenza del fatto, il figlio ha commesso qualcosa di tremendo, di irreparabile. E solo un confronto durissimo tra le due donne potrà dare un senso al dolore, allo smarrimento e alloro reciproco, soffocante senso di colpa.

 

Giovedì 24 marzo 2022
ore 21.00
POUR UN OUI OU POUR UN NON
di Nathalie Sarraute
con Umberto Orsini, Franco Branciaroli
Regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi
Produzione Compagnia Orsini e Teatro de Gli Incamminati

Come possono le parole “non dette” o le intonazioni ambigue provocare malintesi e guastare
definitivamente l’amicizia di due vecchi amici?
La commedia di Nathalie Sarraute, una delle più importanti scrittrici francesi della seconda metà del novecento e che ha occupato un posto importante nell’alchimia tra teatro dell’assurdo e teatro del quotidiano, mette al centro della scena la forza delle parole in una ragnatela di incomparabile abilità.
Due amici che si ritrovano dopo un non motivato distacco si interrogano sulle ragioni della loro separazione e scoprono che sono stati i silenzi tra le parole dette e soprattutto le ambiguità delle “intonazioni” a deformare la loro comunicazione aprendola a significati multipli e variati. Ogni “intonazione” può essere variamente interpretata dalla disposizione d’animo di chi l’ascolta. Questo è il tema centrale di “Pour un oui ou pour un non” titolo che si può semplicemente tradurre con “Per un si o per un no” ma che in realtà significa molto di più e che nella nostra lingua ha solo un’apparente valenza speculare.

 

Mercoledì 6 aprile 2022
ore 21.00
L’UOMO LA BESTIA E LA VIRTÙ
di Luigi Pirandello
con Giorgio Colangeli, Vincenzo de Michele, Valentina Perrella
Regia di Giancarlo Nicoletti
Produzione L’altro Teatro

Il David di Donatello Giorgio Colangeli veste i panni del “trasparente” professor Paolino,  professore privato, dalla doppia vita: è l'amante della signora Perella, moglie trascurata di un capitano di mare che torna raramente a casa, ha un'altra donna a Napoli ed evita di avere rapporti fisici con la moglie, usando ogni pretesto. La tresca potrebbe durare a lungo e indisturbata ma, inaspettatamente, la signora Perella rimane incinta del professore.
Paolino è costretto dunque ad adoperarsi per gettare la sua amante fra le braccia del marito, studiando tutti i possibili espedienti. Il caso è drammatico, perché il Capitano Perella si fermerà in casa una sola notte e poi resterà lontano almeno altri due mesi. Paolino dovrà allora ingegnarsi per salvare la propria dignità e quella della signora Perella, a qualsiasi costo, per obbligarne il marito ai doveri coniugali e far passare suo figlio per figlio legittimo del Capitano Perella e della moglie.

 

Per le tariffe degli abbonamenti e dei biglietti della Stagione 2021-2022 clicca qui.