GERSHWIN SUITE/SCHUBERT FRAMES - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

Eventi - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

GERSHWIN SUITE/SCHUBERT FRAMES

 

Gershwin Suite/Schubert Frames è uno spettacolo di danza in due atti, portato in scena da MM Contemporary Dance Company.

Il primo atto, Schubert Frames, associa un collage di alcuni tra i più celebri brani del compositore Franz Schubert alla coreografia "senza alcuna pretesa o ambizione descrittiva, ma che vive dell'unica ricchezza determinata dall'ispirazione musicale" di Enrico Morelli. Schubert Frames si presenta così come un racconto astratto di solitudini e anime affini, in un'epoca come la nostra, stanca, torbida, disincantata, tormentata da un malessere che si respira nell'aria, ma anche ansiosamente alla ricerca di un senso e di una speranza di felicità.

Gershwin Suite, il secondo atto, antologizza le più accattivanti pagine della produzione dell'autore George Gershwin e la loro potenza nel descrivere gli Anni Ruggenti in cui furono scritte. Ad accompagnare le coreografie si susseguono le suggestive opere pittoriche dell'artista americano Edward Hopper. Michele Merola costruisce così una narrazione dove personaggi e situazioni "non vengono determinate una volta per tutte, ma rimangono aperte a diversi finali e soluzioni".

 

Direzione artistica: Michele Merola

Responsabile organizzativa e ufficio stampa: Anna Abbate

Responsabile tecnico e disegno luci: Cristina Spelti

Amministrazione: Francesca Acerbi con la collaborazione di Paolo Lauri

Distribuzione estero: Giovanni Napoli

Costumi: Nuvia Valestri, Carlotta Montanari

Maitre de ballet: Mauro Carboni, Maurizio Drudi, Enrico Morelli

Danzatori: Emiliana Campo, Paolo Lauri, Fabiana Lonardo, Giovanni Napoli, Miriam Re, Cosmo Sancilio, Nicola Stasi, Gloria Tombini, Lorenza Vicidomini

 

Per info e biglietteria:

Ufficio Cultura e Teatro

Vicolo Caracci, 2

0522 839761 - ufficiocultura@comune.guastalla.re.it - www.teatroruggeri.it

  • categoria: Cultura
  • dove: - Teatro Comunale Ruggero Ruggeri
  • quando: