ZANZARE: LEGGI I NOSTRI CONSIGLI - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

archivio notizie - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

ZANZARE: LEGGI I NOSTRI CONSIGLI

 
ZANZARE: LEGGI I NOSTRI CONSIGLI

La pervasiva presenza della Zanzara Tigre, che osserviamo ogni anno durante la stagione estiva fa sì che  all' Ufficio Ambiente del Comune di Guastalla giungano segnalazioni e richieste di trattamenti di disinfestazione contro le zanzare adulte.

Da anni la Regione promuove e realizza campagne di informazione rivolte alla popolazione con l’obiettivo di fornire ai cittadini indicazioni sulle azioni da mettere in atto per contribuire a minimizzare il livello dell’infestazione da zanzare (comportamenti corretti per la gestione dei focolai in ambito privato), consigli per proteggersi dalle punture e precauzioni da adottare se si viaggia in paesi a rischio dove sono diffuse malattie trasmesse da insetti. Tutto il materiale prodotto è disponibile nel sito “zanzaratigreonline” ed è scaricabile collegandosi al seguente indirizzo: http://www.zanzaratigreonline.it

La consapevolezza dei rischi connessi con l’impiego di biocidi ha sollecitato il Gruppo tecnico regionale per la sorveglianza e lotta alla Zanzara Tigre, operante presso l’Assessorato regionale alle Politiche per la salute a stilare e divulgare linee guida indirizzate a sostenere un corretto impiego di tale tecnica. L’immissione nell’ambiente di sostanze tossiche è da considerare una fonte di rischio per la salute pubblica, comporta un impatto non trascurabile e va quindi gestita in modo oculato ed efficace.

ELENCHIAMO LE NUMEROSE ATTIVITA' MESSE IN CAMPO DALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GUASTALLA INTERENTI AL PIANO DI LOTTA ALLA ZANZARA TIGRE:

Accordo con le farmacie del territorio per la vendita a prezzi calmierati di prodotti larvicidi in confezioni ridotte, per il trattamento delle acque stagnanti come caditoie, pozzetti ecc.

Emissione di ordinanza sindacale n. 95 del 23.05.2019 “Ordinanza per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori ed, in particolare, di zanzara tigre (aedes albopictus) e zanzara comune (culex spp.).

Campagna informativa Zanzara tigre Day sabato 18 e 25 maggio 2019: con la distribuzione gratuita  presso le isole ecologiche di Via Castagnoli e Via Einaudi del prodotto larvicida

n. 5 cicli di trattamenti larvicida tombinature stradali (aree pubbliche) e cortili di stabili competenza comunale

controlli di qualità dei trattamenti larvicidi dei focolai in area pubblica

sopralluoghi e controllo focolai larvali presenti nelle proprietà private

gestione delle emergenze sanitarie (chikungunya e dengue)

“porta a porta” in collaborazione con gli Scout di Guastalla.

Progetto scolastico che coinvolgerà 4 scuole del territorio e abitazioni limitrofe.

La lotta alla zanzara tigre non può avere esiti positivi senza un attivo coinvolgimento della popolazione.

I siti a rischio di infestazione da zanzara tigre nelle aree pubbliche sono infatti solo il 20-30% del totale. Il rimanente 70-80% delle zone a rischio è di proprietà privata. E' quindi necessario che i cittadini mettano in atto misure di prevenzione e di trattamento nelle aree di loro competenza.

Nell'ultima circolare emessa dalla Regione Emilia Romagna - Direzione Generale cura della persona,  salute e welfare, viene sottolineata l'importanza della manutenzione dei giardini e delle aree verdi in generale. Il verde crea zone umide e ombreggiate anche in estate: luoghi perfetti per le zanzare. Cespugli, siepi, pergolati ricoperti di rampicanti e zone ombreggiate del giardino sono tutti luoghi in cui le zanzare tendono a nascondersi.

E' quindi fondamentale la buona manutenzione del verde (sfalci, potatura regolare di siepi e cespugli) oltre naturalmente alla rimozione dei focolari eliminabili (sottovasi ecc.) e regolare trattamento con larvicidi dei focolai non eliminabili (pozzetti per la raccolta delle acque, ecc.).

Per questo si rimanda all'ordinanza sindacale n. 95/2019.

Cosa non fare:

  • accumulare copertoni e altri contenitori che possono raccogliere anche piccole quantità di acqua stagnante
  • lasciare che l’acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiale e legna
  • lasciare gli annaffiatoi e i secchi con l’apertura verso l’alto
  • lasciare le piscine gonfiabili e altri giochi pieni di acqua per più giorni
  • svuotare nei tombini i sottovasi o altri contenitori

SALUTE IN VIAGGIO: L’IMPORTANZA DI PROTEGGERSI ANCHE IN VACANZA

Quando si pianifica un viaggio all’estero, è molto importante essere consapevoli anche dei possibili rischi sanitari a cui ci si espone e della necessità di adottare misure di prevenzione legate al Paese di destinazione.
Gli ambulatori di Medicina dei viaggi presenti presso i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle sedi AUSL regionali sono un punto di riferimento per documentarsi e chiedere utili consigli.

Prima di partire si consiglia di recarsi presso gli ambulatori per informarsi sui rischi sanitari presenti nel Paese scelto come meta delle proprie vacanze e sulle vaccinazioni o profilassi eventualmente necessarie.
Per quanto riguarda in particolare la protezione dalle malattie trasmesse dalle punture delle zanzare dal momento che sono disponibili vaccini solo per alcune malattie e che i farmaci usati per la profilassi antimalarica non assicurano una protezione assoluta, è indispensabile proteggersi dalle punture sia all’aperto che nelle strutture in cui si soggiorna.
Anche in vacanza, quindi, non dimentichiamo di mettere in pratica quei piccoli gesti che ci consentono di trascorrere un soggiorno sereno e un rientro senza spiacevoli conseguenze: indossare vestiti di colore chiaro con maniche lunghe e pantaloni lunghi, utilizzare repellenti, evitare l’uso di profumi molto forti, dormire in camere fornite di zanzariere e, se possibile, di aria condizionata, utilizzare diffusori di prodotti insetticidi.

LA MIGLIOR DIFESA E' PROTEGGERSI DALLE PUNTURE

Prodotti repellenti

Le sostanze repellenti da applicare sulla cute ostacolano il raggiungimento della pelle da parte della zanzara, impedendole di intercettare i vasi sanguigni.

Precauzioni nell’uso di repellenti cutanei

  • scegliere i prodotti tenuto conto dell’età dei soggetti e adottare grande cautela nell’utilizzo nei bambini
  • non utilizzare su pelle irritata, abrasa o ferita
  • non utilizzare spray direttamente sul volto, ma qui applicare il prodotto con le mani e in seguito lavarle
  • applicare eventualmente il prodotto anche sui vestiti
  • in caso di forte sudorazione riapplicare il prodotto
  • non ingerire, non applicare sulle mucose
  • non inalare i prodotti
  • leggere attentamente le istruzioni d’uso prima dell’utilizzo

    La durata della protezione dei repellenti cutanei dipende dalla concentrazione della sostanza attiva nel prodotto: i prodotti con una concentrazione più elevata proteggono per un periodo più lungo; i prodotti con una concentrazione inferiore devono essere somministrati più spesso. La durata della protezione è accorciata in caso di aumento della sudorazione ed esposizione all’acqua.

    Per le modalità e le precauzioni d'uso dei repellenti cutanei si rimanda alle istruzioni fornite dal fabbricante, riportate sulle confezioni.

Quando ricorrere ai trattamenti adulticidi

La lotta adulticida è un metodo da attivare in situazioni straordinarie, in presenza di rischio sanitario accertato e necessario nelle situazioni in cui è in corso una epidemia veicolata dalle zanzare. Nell’ambito della lotta a Culex pipiens, quale vettore di WNV, l’attivazione della lotta adulticida è regolata dal Piano Regionale di sorveglianza sulle arbovirosi. In questa sede si definiscono i criteri tecnici di attuazione.

La lotta adulticida non deve essere adottata sulla base di un calendario preventivo, pratica tanto irrazionale quanto impattante, in termini sia ecologici sia economici.

L’adulticida agisce come abbattente nei confronti delle popolazioni di zanzara presenti in un determinato ambiente nel momento dell’intervento stesso; indipendentemente dalla molecola chimica impiegata, non ha la capacità di prevenire l’ondata delle zanzare e non garantisce una protezione persistente.

Ne consegue che irrorazioni eseguite in assenza del bersaglio sono assolutamente da evitare.

L'esecuzione di trattamenti adulticidi negli spazi privati deve essere comunicata preventivamente almeno 7 giorni prima al Comune di Guastalla e al Servizio Igiene Sanità Pubblica dell'AUSL.

Per informazioni tel: 0522 839733 (Sig.ra Allegretti Cinzia - Segreteria Uff. Ambiete)