EMILIA ROMAGNA POST SISMA 2012 - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

archivio notizie - ::: Rete Civica del Comune di Guastalla :::

EMILIA ROMAGNA POST SISMA 2012

 

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato un bando che offre Contributi a Fondo Perduto fino al 80% per l’insediamento di nuove attività in aree dei centri storici e riqualificazione, ammodernamento e ampliamento delle attività esistenti a seguito degli eventi sismici del 2012.

 

Il bando è destinato a:

a) PMI, appartenenti a qualsiasi settore di attività economica Ateco 2007, esclusa la Sezione A, regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese o nel REA;

b) Liberi professionisti ordinistici

c) Liberi professionisti non ordinistici

d) Associazioni, fondazioni, enti no profit Aventi sede nei 30 comuni che compongono l’area definita “cratere ristretto” de sisma 2012, cosi identificati:

€- 4 nel bolognese: Crevalcore, Galliera, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto;

€- 6 nel ferrarese: Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello-Sant’Agostino, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda;

€- 15 nel modenese: Bastiglia, Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Ravarino, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero, Soliera;

€- 5 nel reggiano: Fabbrico, Guastalla, Luzzara, Reggiolo, Rolo.


 

L’importo massimo del contributo è di 150 mila euro.

La dimensione minima dei progetti ammessi a finanziamento è pari a 10.000 euro.


 

I progetti finanziati ai sensi del bando devono prevedere interventi aventi ad oggetto:

- l’insediamento di nuove attività in immobili localizzati nelle aree dei centri storici e delle frazioni dei comuni interessati dagli eventi sismici del 2012

- la riqualificazione di attività attualmente operanti nelle aree dei centri storici


 

Scadenza:

- dal 13 settembre al 29 novembre  

- dal 15 gennaio  2020 al 29 maggio 2020 


 


 

Per scaricare il bando clicca qui